Enter your keyword

Tirocinio

TIROCINIO

PARTE INTEGRANTE DELLA FORMAZIONE

Il tirocinio è parte integrante della formazione di ogni scuola di specializzazione in psicoterapia, come da D.M. n.° 509 dell’ 11 dicembre 1998. L’articolo 8 dello stesso Decreto, infatti, prevede , per le Scuole di Specializzazione in Psicoterapia, oltre all’insegnamento teorico, anche “lo svolgimento di specifico tirocinio formativo da svolgersi presso strutture e servizi pubblici e privati accreditati”.
Al di là dell’espletamento di un obbligo legislativo, il tirocinio di specializzazione è un momento importante in cui, in una situazione protetta e tutelata, l’allievo si mette alla prova nella “clinica sul campo”.

Le ore di tirocinio richieste all’interno del percorso formativo di ASCCO sono in totale 800, distinte in 200 ore per corso.

La scelta di ASCCO in merito alla gestione dei tirocini si muove su due binari, ugualmente indispensabili e importanti: RIGORE e ACCOGLIENZA

IL RIGORE viene esercitato in tutte le situazioni in cui l’aspetto legale è dominante, quindi: stipula delle convenzioni, rapporto con gli Enti, compilazione del Progetto Formativo, tutoraggio dell’allievo, rendicontazione delle ore effettivamente svolte, ratifica della conclusione del tirocinio e della coerenza del suo percorso presso il MIUR.

L’ACCOGLIENZA: per gli specializzandi l’esperienza del tirocinio risulta a volte stressante perché è diventato oggettivamente più difficile trovare una sede che sia non solo idonea al tirocinio ma anche che permetta un’esperienza gratificante.

ASCCO - Terapie di terza generazione

Spesso le esigenze del singolo si scontrano con le rigidità burocratiche degli Enti. In questi casi, l’organizzazione di ASCCO si muove con competenza e flessibilità, in modo da essere un facilitatore della comunicazione oltre che il garante della validità del tirocinio. Siamo orgogliosi di dire che tutti i nostri allievi si specializzano avendo espletato le 800 ore previste e che non ci è mai stata mosso dal MIUR alcun rilievo rispetto alla stipula delle convenzioni o alla ratifica dei singoli tirocini.

La Scuola ha al momento attivato numerose e importanti convenzioni, in varie Regioni di Italia –come da Elenco scaricabile. Nel caso un allievo sia interessato a un tirocinio presso un Ente non convenzionato, la Scuola –una volta verificato che l’Ente presenti i requisiti richiesti dal DM- si attiva per la stipula della convenzione. I tempi di apertura di una pratica di convenzionamento da parte della Scuola sono di 15 gg. I tempi di chiusura della pratica stessa non dipendono più dalla Scuola ma dagli Enti. La Scuola si impegna a facilitare il più possibile il recupero delle ore di tirocinio, una volta iniziato, in modo che l’allievo non sia ulteriormente danneggiato nel suo percorso formativo.

ITER

PER LA RICHIESTA DI UN TIROCINIO

Ricerca “sul campo” da parte degli allievi di una sede che permetta un percorso di tirocinio che sia interessante ma che sia sostenibile per l’allievo. L’allievo può consultare l’elenco degli Enti già convenzionati con la Scuola oppure verificare direttamente sul suo territorio se c’è qualche Servizio da contattare.

Acquisizione da parte dell’allievo della disponibilità di quella sede ad accoglierlo per il tirocinio (qui le modalità dipendono dagli Enti: in alcuni c’è un Ufficio Tirocini che si occupa di questo, in altri bisogna contattare i reparti o le unità in cui si effettua psicoterapia).

Avuta una disponibilità all’accoglienza del tirocinante (anche se interlocutoria o solo di massima), procedere con la richiesta ufficiale di tirocinio (generalmente deve essere fatta dallo specializzando, in rari casi dalla Scuola).

SE C’È la convenzione, avuta la risposta dall’Ente, è necessario procedere alla compilazione e poi alla firma del Progetto Formativo e si può iniziare

SE NON C’È la convenzione, la Scuola si attiva per richiederla. Il tirocinio può iniziare solo dopo la conclusione del convenzionamento

Tirocinio ASCCO Scuola di specializzazione in psicoterapia